Prossimi eventi


No events
Busters Racing Team
VIRTUAL LE MANS SERIES - Round 1 - 10hrs@Istanbul PDF Print E-mail
Tuesday, 17 August 2010 09:33

Finalmente la stagione 2010-2011 è partita con la 10 ore di Istanbul, disputatasi tra sabato e domenica 7-8 agosto.

Il nostro team, campione in carica nella classe GT, era presente con l'equipaggio Dragoni-Taddeolini, con il quale ha portato a casa
un 3° posto molto importante, anche se non pienamente soddisfacente...ma andiamo con ordine, con un breve riassunto della gara:


dopo aver stabilito il 6° tempo nelle qualifiche, subito alla partenza del giro di lancio la nostra AstonMartin Vantage ha guadagnato
una posizione per la defaillance della Corvette #18 del Doug Henson Racing, guidata dal temibilissimo Steven Bailey, per poi portarsi
già in 2a posizione a metà del primo giro grazie ad un bel sorpasso di Teddy su Halvorsen e causa un errore di Ron Caranci alla curva 7;
sembrerebbe un ottimo avvio, ma quasi subito ci rendiamo conto che non abbiamo il passo per stare con la Ford GT di Holleufer
del team NLR, in testa alla gara, il quale si allontana progressivamente mentre da dietro rinviene Halvorsen con lo stesso passo del suo
compagno che guida la gara.
Infatti, al 5° giro, scendiamo in 3a piazza passati proprio da Halvorsen con relativa facilità in fondo al rettilineo principale, e a quel punto
bisogna pure pensare di guardarsi le spalle da un Caranci indiavolato che rinviene dal fondo di gran carriera...una volta raggiunta la nostra
Aston, però, fa molta fatica a passarci con la sua Ferrari F430 e per parecchi giri riusciamo a rintuzzare i vari attacchi, sempre corretti,
del velocissimo Ron...ma purtroppo, al 12° passaggio, sempre in fondo al rettilineo più lungo, Paolo per resistere all'ennesimo attacco
blocca troppo le ruote in frenata e finisce in testacoda all'esterno dellla curva 12, fortunatamente senza urtare niente e nessuno ma
perdendo parecchie posizioni e rientrando solo in 8a piazza con molto disappunto per la strategia già complicata ad inizio gara...da qui
in poi la gara ci vede sempre navigare, dopo aver ripreso i team GT che ci precedevano dopo l'episodio al 12° giro, attorno alla 5a e 4a
piazza, con ben poche speranze di poter agguantare il podio con le nostre sole forze, anche perchè un gran botto casuato dal prototipo
di John Caranci mentre era alla guida Dragoni, ha compromesso la velocità di punta della nostra auto per praticamente 6 ore su 10,
in quanto perdevamo mediamente dai 7 ai 10 kmh di velocità di punta e questo non ci aiutava di certo nell'effettuare attacchi o
nel rintuzzare quelli degli avversari.
Nonostante tutto però, nelle ultime 2 ore di gara ormai il 4° posto si poteva dare per certo, davanti agli esordienti e italianissimi Nitro
Sniffer di Diego Fedrigo con la loro F430, anche se un tentativo di rimonta per agguantare il podio lo abbiamo fatto, cercando anche
di variare la strategia negli ultimi 3 stint di gara, ma ormai le speranze erano perse, complice anche l'ennesimo contatto di un prototipo
guidato da Nikki Visser, il quale ha letteralmente scaraventato fuori Paolo in curva 3 quando ormai il crepuscolo era arrivato...
con quest'ultimo "regalo", e i relativi danni derivati, bisognava anzi stare attenti a Salvo Sardina che teneva un passo molto veloce e
si trovava dietro solo di circa 30"...poi, l'inaspettato regalo di JJ Halvorsen, il quale, a soli 10 minuti dal termine, sbagliava clamorosamente
l'ingresso alla curva 12 andando a sbattere contro le protezioni all'interno della curva e rovinando irreparabilmente la sua Ford GT,
facendoci passare in 3a posizione, con i Nitro Sniffer in 4a.

Detto quindi della fortuna che, indubbiamente ci ha aiutati in questo frangente, dobbiamo essere consci del fatto che il livello degli
avversati in GT è cresciuto moltissimo rispetto allo scorso anno, mentre purtroppo quello dei piloti dei prototipi è sicuramente poco
omogeneo e con parecchi drivers troppo esuberanti e "prepotenti" nei doppiaggi...pertanto urge fare un ulteriore salto di qualità
per incrementare le prestazioni sul passo gara e riguadagnare le posizioni che ci competono, senza attendere regali altrui che non sempre
arriveranno come ad Istanbul.

Se non altro, il nostro campionato è cominciato ancora con un 3° posto come quello trionfale dello scorso anno...
e di certo non può che portar bene!

Al link sottostante potete consultare il report di gara e realtivi risultati:

Istanbul, 10 ore ILMS

Di seguito alcuni screenshots della gara

 

 

 

 
VIRTUAL LE MANS SERIES - Si riparte per la nuova stagione 2010-2011 PDF Print E-mail
Wednesday, 28 July 2010 14:36

 

Si riparte!
Dopo la trionfale stagione 2009-2010, dove il nostro equipaggio ha vinto il campionato mondiale endurance nella classe GT2 con la fidata
Porsche 997RSR, quest'anno i nostri alfieri dell'endurance, Mauro Dragoni e Paolo Taddeolini, talvolta coadiuvati dal velocissimo
Daniele Pizzo, difenderanno il meritatissimo numero 1 che con orgoglio sfoggeranno sulla fiammante Aston Martin Vantage GT
(nell'immagine sopra) che sarà il loro cavallo di battaglia per l'attesissima stagione che tra 10 giorni vedrà il suo start con la 10 ore di
Istanbul, dove nel 2009 colsero la prima di 4 vittorie su 10 gare disputate, con 8 arrivi a podio totali...numeri che esprimono una
superiorità che quest'anno sarà difficile replicare...ma bisogna sempre ricordare che i campioni siamo noi!
In bocca al lupo al team international per questa nuova avventura, e a presto con nuove news.

Di seguito il calendario completo del campionato e le classi che vi parteciperanno:

 

08-07-10 Istanbul  10 hours        
                 
09-25-10 Laguna Seca   6 hours        
                 
10-23-10 Road Atlanta   1000 miles        
                 
12-11-10 Spa   8 hours        
                 
01-29-11 Daytona   8 hours        
                 
03-12-11 Sebring   12 hours        
                 
04-23-11 Elkhart Lake   8 hours        
                 
06-04-11 LeMans   12 hours