Iniza una nuova avventura per il nostro team, con una sorta di ritorno al passato, già annunciato nell'articolo di presentazione del nostro nuovo main sponsor; il Busters Racing Team infatti torna a cimentarsi nel tipo di competizioni che ne hanno segnato la storia ed il prestigio nei primi 10 anni di vita: le gare endurance!

Grazie al Vice TM fresco di nomina, Marco Belfiore, sulla piattaforma simulativa di iRacing il Busters Racing parteciperà al campionato endurance ASRC con una fiammante Audi R8 GT3, con la quale i nostri piloti hanno debuttato, in due equipaggi, come prima presa di contatto, nella 4h di Spa circa 1 mese fa, subito replicata dalla 6h di Daytona circa 15 gg orsono, stavolta con una sola Mercedes SLS GT3.

Se l'evento in Belgio era stato preso un po' come puro divertimento in relazione all'insperienza di quasi tutti i simdrivers coinvolti, portando comunque due buoni risultati finali di classe (anche se fuori dalla top10), quello a Daytona ha visto la nostra auto decisamente tra i team protagonisti, essendo stata in lotta per il podio fino a metà gara, per poi giungere 5a di classe sotto la bandiera a scacchi dopo 6 ore piuttosto tirate.

L'equipaggio messo in pista a Daytona, che più o meno sarà quello iscritto al campionato, era composto da: Giacomo Altoè, Alessandro Altoè, Ugo Federico Bagnasco e Marco Belfiore, il quale, oltre al ruolo di pilota, ha fatto anche un po' da "tutor" ai ragazzi del nostro Junior Team, i quali da par loro ci hanno messo una passione per l'endurance difficilmente riscontrabile negli under20. 

Sin dalle qualifiche, disputate dal veloce Giacomo Altoè, si è intravisto il potenziale del team, che ha preso il via dalla 5a posizione di classe GT3 con il tempo di 1'43"389, andando poi a conquistare, subito nelle prime battute di gara, la terza piazza, mantenuta senza particolari problemi per le quasi due ore di turno di Giacomo, rimasto sempre nella finestra di 3"-5" di distacco dal secondo posto.

Sceso "GEK" dalla SLS, è salito Alessandro per un'ora di turno, nella quale ha perso 2 posizioni ma ha sempre mantenuto un passo interessante, non mettendo mai a rischio l'auto e consegnando a Bagnasco la Mercedes in 5a posizione; purtroppo, sicuramente per irruenza ed emozione, Federico ha subito toccato il muro in uscita dai box, vedendosi costretto a girare su un passo più altro rispetto a i suoi compagni che lo hanno preceduto, ma il cospicuo vantaggio accumulato non ha mai messo in discussione la posizione acquisita, nemmeno dopo un crash del pc di Bagnasco, che ha obbligato il team ad un cambio di strategia, facendo salire Marco Belfiore un po' prima in auto rispetto al piano previsto.

Il nostro vice TM ha guidato fino a fine gara, tra svariati problemi per errori di strategia ai pits, ma ha comunque recuperato la 5a posizione piuttosto agevolmente e ha così portato la SLS sotto la bandiera a scacchi con gomme vecchie di quasi 3 stint...davvero rimarchevole!

Ora non resta che attendere l'undici giugno, dove con la 6 ore di Silverstone prenderà il via questo atteso campionato a livello mondiale,, con la ciliegina sulla torta della diretta integrale curata da PaddockTv...non resta che rinnovare i nostri milgiori auspici al team, il cui target è sicuramente quello di puntare alla top5!

Forza Busters!

 

Un paio di screens della nostra SLS GT3 AMG in azione a Daytona.



Official Sponsors



Newsletter
MotorSport News