Eccoci arrivati al quarto appuntamento di questo tiratissimo campionato Marcas Cup 2016 in quel di Santa Cruz do Sul.

La qualifica regala subito una paicevole conferma, con Gianfranco Zeni che fa segnare il secondo tempo, alle spalle del poleman Alessio Lucchesi, confermando i tempi degli hotlaps settimanali, mentre Valter Traversa, leader del campionato, non va oltre al sesto posto, mancando una grande occasione per poter star davanti a tutti, o quasi i suoi avversari diretti.

In gara 1 i due del Busters portano punti importanti in termini di campionato, anche se Zeni perde la seconda posizione proprio nelle fasi finali dopo una prestazione di tutto rispetto e chiude quarto, mentre Traversa dalla sesta posizione riesce a risalire in zona podio e ad agguantare un secondo posto sudatissimo dietro al vincitore, e dominatore assoluto della serata, Alessio Lucchesi.

In gara 2, con la classica inversione dei primi dieci, Gianfranco Zeni con un grande passo gara riesce a duellare con le unghie e con i denti, chiudendo in quinta posizione, mentre Traversa deve arrendersi ad un fatidico, e quanto mai inopportuno, connection lost, consegnando cosi a Lucchesi che non si fa sfuggire l'occasione di fare bottino pieno, il comando della classifica piloti con 169 punti, 10 in più sul nostro sfortunato simdriver; Zeni consolida invece la terza piazza, a quota 126 lunghezze, 8 in più di Stefano Scozzafava.
 
Per la classifica team, nonostante lo zero di Traversa, i Busters restano in cima con un vantaggio di soli due punti sui Velociraptor Racing Team, con rispettivamente 285 e 282 punti, mentre l'Energy Racing Team segue a quota 217.
 
Prossimo appuntamento, il penultimo della serie, all'autodromo di Campo Grande il 22 maggio, dove attendiamo Valter ad una pronta riscossa dopo la sfortuna di questo evento.
 
 
Il podio di Gara 1, con Traversa secondo a "sandwich" tra le due auto del Velociraptor.
 
 
 
Zeni in azione in Gara 1, davanti a Tilen Horvat.
 

 



Official Sponsors



Newsletter
MotorSport News